Proposta operata da:


IDEE PER VIAGGIARE

Estate ad Abu Dhabi. Shangri-La Hotel Qaryat al Beri


TOTALE di 4 NOTTI in PERNOTTAMENTO E PRIMA COLAZIONE

 

Valida per partenze dal 01/08/2017 al 31/08/2017

 

Partenze da Roma Fiumicino (FCO) - Milano Malpensa (MXP)

 

Voli operati da Etihad  

 

a partire da € 680

Note offerta

Tasse aeroportuali non incluse (ca € 331 ). Quote individuali base doppia. Quota apertura pratica € 50 per persona. Polizza annullamento inclusa di medico bagaglio con massimale fino a € 50.000, a partire da € 28


L'offerta comprende


Emirati - Abu Dhabi

dimmi di più

Cosa c’è da vedere ad Abu Dhabi

Molto più di Dubai, Abu Dhabi si presta alla perfezione a un gioco di contrasti tra tradizione e modernità. Questa bella città, verde e tipicamente araba, corre verso il futuro con opere grandiose ma è decisa a non perdere il meglio del passato. Ecco le nostre idee per vivere il meglio di questo testa a testa tra vecchio e nuovo. Abu Dhabi si trova su un'isola a forma di T che si protende nel Golfo Persico dalla costa centro-occidentale. Nel 2014, la città vera e propria contava una popolazione di 1,5 milioni.[2]

Abu Dhabi ospita uffici del governo federale, è la sede del governo degli Emirati Arabi Uniti, sede della famiglia degli Emiri di Abu Dhabi e del Presidente degli Emirati Arabi Uniti, che proviene da questa famiglia. Il suo rapido sviluppo e l'urbanizzazione, accoppiata con il relativamente alto reddito medio della sua popolazione, ha trasformato la città in una grande e avanzata metropoli. Oggi la città è il centro del paese nelle attività politiche e industriali, oltre ad essere un importante centro culturale e commerciale.

La storia di Abu Dhabi

Città fondata intorno al 1760, divenne poco dopo sede della famiglia regnante Al-Nahyan, che vi si trasferì da Liwa nel 1793 dalla tribù beduina dei Banu Yas, che avevano occupato la regione, lasciando il Najd poiché in contrasto con i wahhabiti dell'Arabia.ed ebbe un periodo di gloria intorno al XIX secolo quando si trasformò in un’importante centro di produzione di perle. Un’improvvisa crisi in questo settore la gettò in un periodo buio e duro al quale la popolazione sopperì dedicandosi alla pesca.

Negli anni '30 nel disperato tentativo di salvare l'emirato dal fallimento, vennero fatte delle concessioni petrolifere.

La vera svolta di Abu Dhabi avvenne negli ultimi anni ‘50 dove una forte trasformazione demografica ed economica dettata anche dalla scoperta di numerosi giacimenti di petrolio permise alla città di diventare, da un piccolo villaggio di pescatori, un ricco centro commerciale e politico degli Emirati Arabi.

Negli anni ‘60 con l'arrivo dei primi guadagni dell'industria petrolifera, le capanne di fango e canne furono velocemente rimpiazzate da banche e negozi di lusso; l'insediamento urbano si è ora sviluppato in modo tale da occupare quasi tutta l'isola di Abu Dhabi (a forma di T ), situata nel centro della costa settentrionale degli Emirati Arabi Uniti.

Per chi visiterà Abu Dhabi per la prima volta rimarrà molto difficile credere che questa splendida e lussuosa città, fatta di grattacieli, ampie e soleggiate strade e di alberghi da mille e una notte, 50 anni fa era una terra deserta con poche prospettive economiche se non quelle della pesca. È difficile credere che la moderna, elegante e lussuosa Abu Dhabi, in continua crescita, quarant'anni fa fosse solo un cupo villaggio di pescatori e di produzione di perle.

I luoghi storici da visitare

Abu Dhabi è la città più ricca e politicamente più importante dei sette emirati del paese. Capirete di non trovarvi in un luogo antico quando vedrete il Palazzo Al-Hosn, conosciuto comunemente con il nome di Vecchio Forte o Forte Bianco, uno dei pochi edifici della città che risale a più di trent'anni fa. Il forte originario fu edificato dal primo erede della dinastia Al-Nahyan, ma alla fine del XIX secolo fu rimpiazzato dalla struttura attuale, che è stata adesso restaurata e modernizzata e viene utilizzata come archivio; le sue mura imbiancate a calce continuano tuttavia a spiccare tra i lucidi ed eleganti grattacieli. Il cortile e le decorazioni di piastrelle dell'ingresso principale (settentrionale) sono particolarmente degni di nota. Nei pressi del forte si trova la grande e anonima Fondazione Culturale, che all'interno si rivela molto più interessante di quello che sembra a un primo sguardo esterno. Questa struttura è adibita principalmente a biblioteca e a centro di ricerca e di documentazione, ma ospita spesso mostre di storia locale, arte islamica e antichi manoscritti. Circa 5 km a sud di Abu Dhabi sorge un Centro di Artigianato Femminile, dove sono in mostra (e in vendita) tessuti tradizionali e altre opere. Se siete in cerca di un tocco di colore locale, dirigetevi verso la zona nord-orientale della città e date un'occhiata al Dhow Wharf (pontile di Dhow) e al mercato del pesce; questa zona è molto animata, ha un ristorante che prepara ottimi piatti di pesce e offre una piacevole vista della città. Il souk antico, situato sul lungomare settentrionale, ospita un piccolo mercato dell'oro e un gran numero di negozi di casalinghi; tuttavia, pare che in futuro verrà rimpiazzato da un mercato moderno. La vita notturna di Abu Dhabi è a tutt’oggi in continua “escalation”.

I progetti futuri (… ma il futuro e’ gia’ presente)

Vi consigliamo di visitare il centro visitatori dell’isola Saadiyat, che illustrando il progetto di sviluppo “Abu Dhabi Plan 2030? offrirà un immagine completa dello scenario di Abu Dhabi nel prossimo futuro.

Lo scopo è diversificare l’economia, ma anche puntare su forme rinnovabili di energia, una sfida importante per una nazione nuova che avrebbe sicuramente le risorse per indicare la strada dell’ecologismo. Avrebbe le risorse finanziarie, certo, ma anche quelle naturali: quanto renderebbero qui i pannelli solari?

Saadiyat (“felicità” in arabo) è l’isola su cui stanno costruendo, il nuovo Louvre sull’acqua (aprirà nel 2015) disegnato dal vincitore del premio Pritzker, Jean Nouvel, sarà il primo museo universale nel mondo arabo con opere d'arte di differenti civiltà e culture: pitture, sculture, arti decorative, manoscritti e oggetti storici. La più imponente caratteristica del Louvre è la una cupola di 180 metri di diametro che presenta una intricata decorazione traforata, pensata per rappresentare i raggi del sole che filtrano attraverso le fitte palme da datteri e dare così una luce soffusa all’ambiente.

il Guggenheim (aprirà nel 2017) sarà il nuovo polo espositivo di arte contemporanea locale e regionale. Disegnato da Frank Gehry, l'edificio ricorda le architetture del Golfo, incorporando scenografici coni che richiamano le torri del vento tradizionali della penisola. Alcuni dei lavori sostanziali alle strutture sono già stati completati.

Il Museo Nazionale Zayed racconterà la storia del defunto Sheikh Zayed bin Sultan Al Nahyan, attraverso la storia e la cultura degli Emirati Arabi. Il museo è stato disegnato dal Lord Norman Foster e le torri richiamano le ali del falcone, simbolo sacro dell’Emirato e della sua cultura. Il museo avrà sette gallerie permanenti, esposizioni temporanee e una biblioteca. L’isola Saadiyat si trova a un ponte di distanza da quello che – fossimo in occidente, nel vecchio mondo – sarebbe considerato il centro della città. Dove i grattacieli si affacciano sulla “passeggiata”, la Corniche, il lungomare. Una passeggiata storica? No, fino a dieci anni fa non esisteva. Era tutta spiaggia, poi l’hanno allargata per creare una grande strada. All’altro estremo della Corniche c’è il grande palazzo presidenziale, ma un altro ancora più grande è in costruzione.

Il progetto “dell’isola felice”

Il progetto per l’isola di Saadiyat che in arabo significa Isola della Felicità, è l’immagine principale della TDIC (Tourism Development & Investment Company), che trasformerà 2,5 milioni di mq di superficie dell’isola, che si trova a 500 metri dalla costa della capitale, in una destinazione turistica internazionale.

L’isola di Saadiyat, sarà edificata in tre fasi, la prima iniziata nel 2006, l’ultima terminerà nel 2018. Di superficie pari a metà dell’isola di Bermuda, Saadiyat sarà l’insediamento su un’isola naturale più vasto del

Medio Oriente. Ci saranno 19 km di spiagge di sabbia bianca, due campi da golf e 29 alberghi, compreso uno a sette stelle, per oltre 7.000 stanze. Sono previste tre marine con attracco per 1.000 imbarcazioni, oltre 8.000 ville private, 38.000 appartamenti, otto complessi architettonici a “collana di perle” con musei, sala concerti, galleria d’arte e varie offerte culturali. TDIC ha anche annunciato che l’insieme verrà gestito da Angsana Resorts & Spa, affiliata della catena Banyan Tree Hotels and Resorts. Le proprietà faranno parte di un complesso da 110 milioni di dollari ad approccio ecologico che trasformerà 135.000 mq nel distretto delle Mangrovie Orientali di Abu Dhabi, e sarà operativo entro tre anni.

Consigliamo:

Abu Dhabi panoramica della citta' “la citta’ spettacolare”. Escursione di mezza giornata che Vi porterà alla scoperta della capitale degli Emirati Arabi Uniti, Abu Dhabi, città ricca di architetture moderne che costituiscono affascinanti interpretazioni moderne dei temi islamici. Grattacieli sfavillanti, ville e palazzi costeggiano il nostro percorso lungo la Corniche, con le azzurre acque del golfo e le incantate isole al largo.

In questa città colma di contrasto tra antico e moderno si visiterà la bellissima ed affascinante Grande Moschea Sheikh Zayed, capolavoro dell’architettura moderna. La Moschea ha 80 cupole, circa 1000 colonne, il tappeto intessuto a mano più grande del mondo e candelabri placcati in oro 24 carati. Vedrete inoltre l'antico scalo dei Dhow, le antiche barche costruite interamente in legno e l’Heritage Village, ricostruzione di un villaggio-oasi tradizionale dove sarà interessante scoprire il passato di questo paese. All’interno, artigiani locali mostrano e spiegano alcune tecniche tradizionali di lavorazione dei metalli, legno e ceramiche. La visita prosegue davanti all’iconico Emirates Palace Hotel per poi proseguire verso Saadiyat Island ed Al Manarat Saadiyat Island, un centro culturale che vi porterà a comprendere lo sviluppo che sta avendo la città, destinata a diventare la capitale culturale del medio oriente: infatti saranno aperti a breve Le Louvre e Guggenheim Museum. Ultima tappa sarà Yas Island, con stop al Viceroy Yas Hotel situato al centro della pista del circuito di F1, Yas Marina ed adiacente al Parco tematico “Ferrari World” unico parco al mondo dedicato interamente al cavallino rampante. Rientro in hotel dopo circa 4 ore.

Avventura nelle oasi - Al Ain City tour. La strada da Abu Dhabi porta lungo il deserto, fino alla città di Al Ain, uno dei sette emirati della Federazione, magnificamente situata contro lo sfondo montuoso del Jebel Hafit alto 1300 m. Per migliaia di anni l’Oasi di Al Ain è stata un’importante tappa dei convogli di carovane sulle antiche vie del commercio attraverso l’Arabia. E’ prevista dapprima la visita al museo, nel quale scoprirete le tradizioni locali la cultura e lo stile di vita dei beduini, nonché reperti della necropoli mesopotamica adiacente che risale a 2500 anni fa. L’escursione prosegue verso il mercato dei cammelli e quindi all’oasi di Mahda, per osservare come il suo sistema di irrigazione, un antico metodo di 2000 anni fa, ne alimenta i giardini di palme da dattero. Sosta per il pranzo (non incluso nel costo) per poi proseguire con la visita del Museo del Palazzo di Al Ain, l’antico complesso residenziale dello Sceicco Zayed. Rientro nel pomeriggio nel Vostro albergo.

Yas waterworld. Yas Waterworld, situato nei pressi del Ferrari World, è il più grande parco a tema al coperto esistente ed è concepito intorno al tema “La perla perduta”. Tutte le 43 attrazioni, alcune assolutamente inedite, seguono le avventure di Dana, una giovane degli Emirati alla ricerca di una preziosa perla che porterà prosperità al suo popolo. Tra scivoli che s’intrecciano, giochi d’acqua e piscine, a stupire i visitatori sono anche gli innumerevoli effetti speciali, le illuminazioni e la possibilità di decidere, tramite una pulsantiera, l’esperienza che si vuole vivere scegliendo tra più di 35 combinazioni. Fra le attrazioni di punta il più grande tornado del mondo, il primo a essere alimentato con tecnologia idromagnetica lungo 238 m. e largo tanto da contenere fino a sei persone; il Bandit Bomber, un circuito di montagne russe di 550m con effetti laser e getti d’acqua che permettono d’ingaggiare una battaglia acquatica con gli spettatori a terra. E ancora il Bubble’s Barrel, con le sue onde di tre metri d’altezza, dove potranno sbizzarrirsi gli amanti del flowborad e il bodyboard, e il Slither’s Slides con il suo intricato complesso di 6 lunghi scivoli che si snodano tra le piscine come dei grandi serpenti. Una giornata al Yas Water World è un’esperienza imperdibile.

Ferrari World

Situato su Yas Island, adiacente al circuito di Yas Marina che ha ospitato il primo Gran Premio di Formula 1 di Abu Dhabi, il Ferrari World Abu Dhabi permette di vivere un’ esperienza unica per i fan e le famiglie. Iniziato nel 2007 ed inaugurato nel 2010 occupa una superficie di oltre 25 kmq... ed il Parco tematico dei record! Il Ferrari World dispone al suo interno, oltre al centro sviluppo della scuderia di Maranello, innumerevoli attrazioni turistiche, ristoranti, negozi per la vendita del merchandising Ferrari. Tutto, in questa meraviglia della tecnologia, è ispirato e dedicato al mito del “Cavallino rampante”! Ferrari World Abu Dhabi è stato realizzato in meno di cinque anni. Il progetto è stato affidato all’equipe di architetti guidati da Jack Rouse. I progettisti si sono ispirati alle vetture Gran Turismo di Ferrari per concepire le linee della copertura, dominata ovviamente dal colore rosso, con al centro il grande logo del Cavallino. Una curiosità: sull’avveniristico tetto rosso ispirato al profilo della Ferrari GT, campeggia il più grande Cavallino Rampante al mondo, con un diametro di 66 metri. Oltre alle attrazioni classiche di un Parco tematico del terzo millennio, il parco a tema di Ferrari offre numerosi richiami per tutte le età come le montagne russe più veloci al mondo che raggiungono i 230 km/h, il “Fiume Ride” equipaggiato con lo stesso propulsore di una delle vetture della famosa casa modenese, il razzo che si innalza per oltre 60 metri simulando sui passeggeri la stessa forza di gravità a cui sono soggetti i piloti di Formula 1 nelle proprie monoposto. In totale, sono 20 le attrazioni a disposizione dei visitatori, ciascuna progettata per far vivere una parte diversa della storia Ferrari. Un ambiente sicuramente dedicato al divertimento, al piacere e al tempo libero, ma che d’altra parte mira anche a diffondere la storia e l’unicità del mitico brand italiano nel Mondo. Al Ferrari World Abu Dhabi ci saranno energia, eccitazione e passione per l'intera famiglia.

Locali notturni e “a la mode”

I locali più frequentati di Abu Dhabi sono l’Hemingways, presso l’Hilton Abu Dhabi che ha spesso musica dal vivo, l’Ally Pally presso l’Al-Ain Palace vecchio e popolarissimo Pub. Per il dopocena il LAB presso il Beach Rotana o l’Art Cauldron Cafè. Per un continuo aggiornamento vi consigliamo di sfogliare le pagine di Time Out Abu Dhabi, presente in ogni hotel e locale pubblico per vedere cosa offre la serata.

Consiglio “dell’esperto”: una serata diversa ad Abu Dhabi...

Se volete trascorrere una serata diversa in uno dei migliori locali o ristoranti di Abu Dhabi, qui di seguito vi suggeriamo alcune dei luoghi dove una cena diventerà un “esperienza indimenticabile”.

Ristoranti all’interno di alberghi:

Vasco situato sulla spiaggia dell’Hilton Hotel

Bice ristorante esclusivo all’interno dell’Hilton Hotel

Paradiso situato sulla spiaggia dello Sheraton Hotel

Finz ristorante di pesce in un ambiente esclusivo sulla spiaggia del Beach Rotana Hotel

Al Fanar ristorante in movimento circolare situato all’ultimo piano dell’albergo Royal Meridien

Marrakesh con piatti marocchini situato all’interno del Millenium Hotel

Ristoranti in città:

Al Dhafra Village con cibi arabi e a base di pesce in un ambiente tipico;

Riviera presso Marina Yacht Club, ambiente esclusivo;

Havana Club presso la Marina, ristorante all’aperto in un ambiente semplice, ma con atmosfera unica;

Cigar Lounges presso Emirates Palace ambiente esclusivo con un servizio unico. Prenotazioni con settimane di anticipo.

Night life ad Abu Dhabi - Elenco dei principali locali “Cool” di Abu Dhabi

Medium Roller – Jazz Bar & Dining Hilton Abu Dhabi

Etoiles – Emirates Palace

Y Bar – Yas Island Rotana

Eight Bar & Restaurant - Souk Qaryat Al Beri

Ray’s Bar – Etihad Tower 62° piano con vista spettacolare sulla città

Skylite Rooftop Lounge – Viceroy Hotel

Beach House Rooftop- Park Hyatt Saadiyat Island

Yas Marina - Corniche

Shangri-La Hotel Qaryat al Beri *****

4 Notti in Pernottamento e prima colazione

Camera: Deluxe
Affacciato sullo stretto che separa l’isola di Abu Dhabi dalla terraferma, il resort si trova a solo 10 minuti di macchina dall'aeroporto internazionale di Abu Dhabi, a 5 minuti dal campo da golf e permette di raggiungere in 20 minuti il centro della città. La fastosa struttura offre una varietà di servizi, un'atmosfera calda ed ospitale, in una location lussuosa ed unica nel suo genere.

Note struttura

Garanzia la location, garanzia lo standard dei servizi, garanzia la Catena alberghiera. Ottima scelta!


Alcune informazioni su...


Emirati - Abu Dhabi

Sole tutto l’anno, spiagge bianchissime, dune di sabbia spettacolari e una vibrante atmosfera cosmopolita in uno scenario assolutamente da favola … ecco a voi Abu Dhabi! Una città che ha il potere di far vivere a tutti i suo visitatori un’esperienza magnifica degna di un re o di un imperatore …. il luogo dove le favole diventano realtà!

Sei interessato a questa offerta?
Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto
Viaggiatori e...

Inserisci i tuoi dati

Nome e Cognome
E-mail
Telefono
Data partenza
Data ritorno
Città di partenza
 Viaggio di nozze
 
Dettaglio servizi richiesti
Se sei cliente di un'agenzia "Viaggiatori e..." scegli qui:
 
Informativa sulla privacy:
Il sottoscritto presta il suo consenso al trattamento dei dati personali ed all' utilizzo degli stessi per fini indicati nella informativa di Idee per Viaggiare.
 Accetto
 Non accetto