Proposta operata da:


IDEE PER VIAGGIARE

Giappone, Maldive e Singapore • Novembre • Itinerario consigliato in Giappone + Estensione mare alle Maldive + Stop a Singapore


TOTALE di 17 NOTTI in MEZZA PENSIONE

 

Valida per partenze dal 15/11/2019 al 30/11/2019

 

Partenze da Roma Fiumicino (FCO)

 

Voli operati da più compagnie

 

a partire da € 4.710

Note offerta

Quota per persona in camera doppia • LA QUOTA INCLUDE: voli di linea Bangkok Airways / Singapore Airlines, trasferimenti (alle Maldive), assistenza dedicata, 9 pernottamenti in Giappone, 5 alle Maldive e 2 a Singapore (strutture, camere e servizi indicati) • LA QUOTA NON INCLUDE: tasse aeroportuali (€ 240 ca. p.p.), quota apertura pratica € 70 p.p., polizza annullamento a partire da € 166 p.p. (inclusa di polizza medico bagaglio con massimale fino a € 50.000), garanzia prezzo bloccato facoltativa a partire da € 30 p.p. e tutto quanto non espressamente indicato nella sezione "la quota include".


L'offerta comprende


Maldive

Royal Island Resort & Spa ****S

5 Notti in Mezza pensione

Camera: Beach Villa

Il Royal Island è una struttura distesa su una piccola isola, famosa per i suoi fondali ricchi di coralli e di pesci multicolori. L'Atollo di Baa alle Maldive in cui è ubicato il resort è rinomato per i suoi ottimi punti di immersione. Il resort offre un servizio di buon livello in un ambiente informale dove l'esigenza primaria è rappresentata dalla volontà di mantenre inalterato il fascino dell'isola, conferito dalla bellezza di una natura ancora incontaminata. A breve distanza dall'isola si trova un luogo molto apprezzato dai sub, costituito da una tra le più belle pareti per effettuare immersioni, l'Olaghi Thila: l'eccezionale bellezza di questa immersione è esaltata dalla presenza, già a pochi metri di profondità, di colonie di coralli e di numerosi pesci tra i più disparati e variopinti. La struttura è raggiungibile in circa 30 minuti di volo domestico operato da aeromobili FlyMe dalla capitale Male.

Note struttura

Struttura semplice ma di buon livello con un ottimo rapporto qualità-prezzo


Giappone - Takayama

dimmi di più

Situato nel nord della provincia di Gifu, Takayama è un antico borgo feudale noto per le sue vecchie case di legno, allineate e uniformi in altezza, che conferiscono alle strade un aspetto di ordine e bellezza. La città è nota anche per il festival che si tiene ogni anno in primavera e in autunno. Il festival risale al XVI secolo ed è uno dei tre festival più grandi e belli del Giappone. Durante il festival, la città è attraversata da grandi carri fiammeggianti, i quali offrono agli spettatori un’ammirevole sintesi della bellezza dell’artigianato della regione.

CONSIGLIAMO:

Museo Archeologico. Questo museo è interessante anche per la sua architettura. Situato nella parte più antica della città, San-machi Suji, era di proprietà di un vassallo del signor Kanamori e presenta insoliti dettagli strutturali che suggeriscono la presenza di ninja.15 minuti a piedi dalla stazione di Takayama.

Dimora storica dei governatori (Takayama Jinya). Sede del governo locale dal tempo in cui Takayama era sotto l’amministrazione del clan Kanamori, è l’unico edificio di questo genere in Giappone. Fu costruito nel 1615 e gestito dalle autorità feudali fino al XIX secolo, quando passò sotto il controllo del governo locale. Gli edifici attuali furono ricostruiti nel 1816. Simile a un palazzo su piccola scala, questo tipo di edificio è sostenuto da muri spessi e presenta un imponente portone di ingresso.10 minuti a piedi dalla stazione di Takayama.

San-machi Suji Il centro della città vecchia di Takayama è un luogo vivace. Le tre principali vie di San-machi Suji sono strette e piene di negozi di oggetti tradizionali, di botteghe artigiane, osterie e birrerie (contraddistinte da una palla di aghi di cedro penzolante all’esterno). Ci sono anche molti ristoranti che offrono specialità locali o negozi di antiquariato specializzati in arti popolari antiche. In tutto il quartiere sono presenti numerosi piccoli musei, ospitati in edifici tanto interessanti da visitare quanto le mostre stesse. È possibile inoltre osservare i depositi dei grandi carri utilizzati per il famoso Festival di Takayama in primavera e in autunno.15 minuti a piedi dalla stazione di Takayama.

Mercati del mattino. I mercati di Takayama Jinja e di Miyagawa sono molto famosi a Takayama. Ogni mattino, le mogli dei contadini dei villaggi circostanti vi giungono con i loro prodotti freschi (ortaggi e fiori). Le varie produzioni scandiscono lo scorrere delle stagioni nelle montagne che circondano la città.10 minuti a piedi dalla stazione di Takayama.Dalle 7:00 a mezzogiorno.

Museo delle arti popolari di Kusakabe

Situato sulle rive del fiume Miyagawa, questo museo è un superbo esempio dell’architettura tradizionale di Takayama. 17 minuti a piedi dalla stazione di Takayama.

Casa Yoshijima. Vicino al museo delle arti popolari di Kusakabe, si trova un’altra casa tradizionale, contraddistinta però da uno stile diverso, più intimo. Ricostruita nel 1908, ricalcando scrupolosamente la struttura originaria, presenta il meglio dell’artigianato locale applicato a una casa di mercanti.17 minuti a piedi dalla stazione di Takayama.

Museo dell’inro. Gli inro, scatoline per pillole finemente decorate, e i netsuke per appenderle alla cintura, sono annoverati tra gli oggetti d’arte più belli del Giappone. Nel museo sono esposti circa 300 inro rari, così come paraventi e lacche dei periodi Momoyama ed Edo.20 minuti a piedi dalla stazione di Takayama.

Mostra della Cerimonia della danza del leone. La danza del shishi, il leone mitico, si ritrova in numerose feste giapponesi, specialmente in quelle del centro e del nord del paese. Quelle della regione di Hida, nei pressi di Takayama, sono considerate particolarmente interessanti. In questo museo, situato nel quartiere di Sakura-machi, sono esposte oltre 800 maschere del leone così come tamburi e altri oggetti legati alle feste.20 minuti a piedi dalla stazione di Takayama.

Museo delle lacche. Un’importante collezione di lacche shunkei, una delle forme di artigianato più rappresentative di Takayama. Sono in esposizione più di 1000 oggetti, appartenenti a un periodo che va dal XVII secolo ai giorni nostri, e sono presentate le varie tecniche di produzione.15 minuti a piedi dalla stazione di Takayama.

Museo delle arti popolari di Fujii. Questo museo ospita una collezione privata di arte popolare del Giappone, della Cina e della Corea. La porta di ingresso è stata costruita sul modello di quella del castello di Takayama.10 minuti a piedi dalla stazione di Takayama.

Museo di storia locale. Questo museo ospita una vasta collezione di oggetti legati al vecchio artigianato e alle tradizioni della regione. L’edificio stesso ha un centinaio di anni. Tra gli oggetti in esposizione figurano sculture in legno di Enku, un monaco buddista che ha creato statue religiose dal particolare stile rustico, e di antiche ceramiche trovate durante gli scavi compiuti nella regione.15 minuti a piedi dalla stazione di Takayama.

Museo delle arti popolari di Hirata. Questo museo è interessante sia per gli oggetti esposti, legati alla vita dei commercianti di Takayama, sia per l’edificio che lo ospita, una bella casa di mercanti costruita nel 1897.10 minuti a piedi dalla stazione di Takayama.

Tempio di Hida Kokubunji. Originariamente costruito nel 746 dall’imperatore Shommu come uno dei templi provinciali dedicati alla pace della regione, è il tempio più antico di Takayama. Il tempio originale, tuttavia, è stato bruciato in un incendio, e ora l’edificio più antico è quello principale, risalente al XVI secolo. Tra i tesori del tempio figurano una spada preziosa, che apparteneva alla famiglia Heike, e statue in legno del periodo Heian che rappresentano Yakushi Nyorai e Kannon.5 minuti a piedi dalla stazione di Takayama.

Tempio di Shorenji. Questo tempio domina la città e in origine si trovava a Shirakawago. Fu trasportato qui nel 1960 a causa della costruzione di una diga. L’edificio principale, risalente al 1504, è considerato un eccellente esempio del periodo Muromachi, e si dice che sia stato costruito a partire da un unico, gigantesco cedro.10 minuti a piedi da San-machi Suji.

Parco di Shiroyama. Il parco è stato creato sul vecchio sito del castello di Takayama. Il castello fu costruito nel 1590 dal signor Kanamori, ma fu completato soltanto sedici anni dopo. Si possono ancora notare le sedi delle fondazioni del torrione originario e alcune pareti. Il parco è famoso per la sua lussureggiante vegetazione. In primavera, i ciliegi in fiore sono particolarmente belli. Dal parco, si gode di un bel panorama delle Alpi giapponesi.15 minuti a piedi da San-machi Suji.

Higashiyama Teramachi. Tredici templi e cinque santuari sono allineati lungo una spianata circondata d’alberi. Tutti i tempi sono contraddistinti da un’architettura interessante e contengono molte belle statue e altri tesori d’arte. Visitando Higashi Teramachi, si capisce perché Takayama viene definita "la piccola Kyoto".20 minuti a piedi da San-machi Suji.

Ryokan Hoshokaku ***S

2 Notti in Solo pernottamento

Camera: Japanese Style

L'Hoshokaku Inn si trova a 5 minuti a piedi dalla storica città vecchia, dal mercato del mattino e dalla via Sanmachi. Questa struttura è un ryokan, una locanda tradizionale giapponese.

Note struttura

Ottima locanda tipica giapponese in un angolo di paradiso...


Singapore

Oasia Hotel Downtown Singapore ****

3 Notti in Solo pernottamento

Camera:

Progettato dal noto studio di architettura WOHA, l'Oasia Hotel Downtown ha 27 piani e 314 camere e rappresenta una ventata di aria fresca e di verde nel quartiere centrale degli affari di Singapore. Una vera tregua in città, il grattacielo tropicale è piacevolmente fresco all'interno, grazie al moderno stile funzionalista dell'architetto e designer di fama, Patricia Urquiola. Si trova nel centro commerciale centrale di Singapore, che è in prossimità di uno dei centri del business mondiale, dei centri di intrattenimento e della lifestyle di Marina Bay Downtown, Orchard Road e Sentosa, in un minuto a piedi si raggiunge la stazione MRT Tanjong Pagar (EXIT A), vicini anche Centri commerciali AM, Icon Village e International Plaza. L'aeroporto di Singapore Changi dista 20 minuti. L'edificio è moderno ed ha una grande lobby.

Note struttura

Hotel pratico e comodo nel cuore pulsante degli affari a Singapore.


Giappone - Tokyo

dimmi di più

L’area metropolitana di Tokyo ospita un quarto della popolazione giapponese, 12 milioni di anime che vivono ai confini della città.

Il Palazzo Imperiale, che una volta era il Castello di Edo, è ancora protetto dai profondi fossati scavati originariamente. Delle splendide porte e delle antiche torri di guardia che punteggiano le mura a intervalli regolari. Il Nijubashi, un elegante ponte a due archi, conduce all’ingresso principale, che viene aperto al pubblico solo in alcune occasioni. Il Giardino Orientale (Higashi Gyoen) era, una volta, occupato dal mastio originale. I fiori e le fioriture abbelliscono il giardino in ogni stagione, rendendolo un luogo di relax ideale.

Il Marunouchi Building, un punto di riferimento storico più comunemente soprannominato "Maru Biru" domina l’uscita della stazione di Tokyo e si affaccia sul quartiere di Marunouchi. Costruito nel 1923, l’edificio ha riaperto nel settembre 2002, offrendo su 36 piani, un complesso di ristoranti, negozi e uffici.

Una passeggiata di una decina di minuti permette di raggiungere Ginza, famosa in tutto il mondo per l’eleganza dei suoi negozi e per le luci multicolori delle sue insegne al neon. Il Teatro di Kabuki-za è a soli pochi passi.

Allontanandosi dalla vivacità di Ginza e di Yuraku-cho, è possibile dirigersi verso lo spazioso quartiere di Ueno, dove si trova il Parco di Ueno, il più grande della capitale. Dall’inizio del mese di aprile, il parco si trasforma in un paradiso di ciliegi in fiore, che inonda la vegetazione con un delicato rosa pallido e attira una folla di escursionisti e gitanti. Il parco, disseminato di numerosi musei di diverso tipo, costituisce un ampio centro artistico e culturale.

Cercando una fuga nel passato di Tokyo bisogna far riferimento al quartiere di Asakusa. Le numerose strade isolate e strette, sono fiancheggiate da vecchie case e botteghe che vendono oggetti tradizionali, dai kimono ai pettini fatti a mano. Il Tempio di Kannon d’Asakusa, il cui perimetro brulica di commercianti, è il luogo ideale per fare provvista di souvenir.

Shinjuku, nella parte ovest e più alla moda della città, combina bar popolari e discoteche, con grandi magazzini e negozi che propongono uno shopping raffinato e sofisticato. In questo quartiere affaccendato, il Parco Nazionale di Shinjuku Gyoen è un’oasi di pace. Nelle vicinanze, nel quartiere di Hatsudai, sorge il complesso del Tokyo Opera City, che ospita tra le sue mura un’opera di grande imponenza.

Shibuya, vicino al tranquillo Santuario Meiji Jingu, a Harajuku e Aoyama, i quartieri alla moda, è un luogo perfetto per fare acquisti e distrarsi. Molto frequentato, soprattutto dai giovani alla moda della capitale, Shibuya è il centro dove transitano tutte le innovazioni tokyote in base alle quali si diffonde stabilmente la "cultura giovanile". Sempre qui si sono stabilite l’avanguardia della moda e dell’arte internazionale, facendone la loro vetrina. Sedersi in un caffè all’aperto e sorseggiare un drink assistendo all’insolita sfilata dei passanti, è un piacere al quale è difficile resistere.

Odaiba, costruita su un terreno bonificato nel porto di Tokyo, è uno dei punti nevralgici della capitale. Un centro commerciale sempre in fermento e il parco divertimenti di Joypolis attirano una folla di visitatori, alcuni dei quali vengono anche per fare un giro sulla ruota panoramica. Alta 115 metri è una delle più alte del mondo ed è l’emblema del luogo. Seduti all’interno delle cabine chiuse, quando cala la sera, si ha una visione magica della città illuminata.


Il Palazzo Imperiale e il PARCO DI KITANOMARU

Il Palazzo Imperiale, anticamente denominato castello di Edo, è ancora oggi circondato dal fossato originale. Porte imponenti e antiche torri di guardia appaiono sul muro di cinta a intervalli regolari. Il Nijubashi, un elegante ponte a due archi conduce all’ingresso principale aperto al pubblico in alcune
occasioni. Il Giardino Orientale (Higashi Gyoen) ospita i resti del vecchio castello di Edo. Diverse varietà di fiori abbelliscono il giardino in ogni stagione, offrendo al visitatore un’atmosfera di relax ideale.

Nel Museo Nazionale d’Arte Moderna sono conservate le opere d’arte del XX secolo. Il Museo della Scienza, si sviluppa su cinque piani, in cui propone mostre tridimensionali che trattano i campi della scienza moderna, da quella spaziale a quella agricola. A fianco a questi due musei, si trova il Parco Kitanomaru, il cui lungo sentiero solca il grande giardino. Potrete passeggiare nel Parco Chidorigafuchi che si trova lungo il fossato del palazzo, famoso per la bellezza dei suoi ciliegi in fiore nella stagione primaverile.

CONSIGLIAMO:

Il Palazzo Imperiale. Nel 1868, l’imperatore Meiji trasferì la capitale da Kyoto a Tokyo e stabilì la residenza imperiale nel palazzo dello shogunato Tokugawa. Una volta che l’Imperatore e l’Imperatrice vi andarono ad abitare, vicino sorsero anche altri edifici ufficiali legati alla casa imperiale. È possibile fare una visita guidata di alcune parti del Palazzo compilando una domanda on-line.

Higashi Gyoen, o Giardino Orientale. In questo giardino di 21 ettari adiacente al palazzo imperiale, anticamente fu eretto il torrione del castello di Edo. Oggi ospita numerosi alberi, simboli di tutte le province del Giappone, il Sannomaru Shozokan, o museo delle collezioni imperiali, numerosi monumenti storici e un tipico giardino giapponese.

Parco Kitanomaru.Il Parco Kitanomaru si apre sulla porta Kitahanebashi-mon. Il sentiero che lo attraversa è delimitato, da un lato dal Nippon Budokan Hall, dal Museo della Scienza e dal Museo Nazionale d’Arte moderna, e dall’altro da un laghetto circondato da alberi.

Museo delle Scienze.Il Museo delle Scienze offre servizi riguardanti tutti gli aspetti della scienza moderna, dall’agricoltura all’esplorazione dello spazio.

Nippon Budokan Hall.Costruita in stile tradizionale giapponese per le Olimpiadi di Tokyo del 1964, la Nippon Budokan Hall è utilizzata per grandi manifestazioni sportive ed altri eventi.

Chidorigafuchi.I fossati del Palazzo Imperiale sono fiancheggiati da ciliegi, la cui maestosa fioritura primaverile è una delle mete più belle per una passeggiata a Tokyo. È possibile noleggiare delle barche per navigarvi.

Galleria delle arti tradizionali, Museo Nazionale d’Arte Moderna.La galleria delle arti tradizionali espone opere tessili, ceramiche, opere in vetro, lacche, manufatti in legno, bambù o metallo, bambole, progetti grafici e industriali che coprono un periodo che parte dall’epoca Meiji fino ai giorni nostri. In particolare, qui è possibile trovare le opere facenti parte dei Tesori Nazionali. L’edificio di mattoni rossi era un tempo l’edificio della Guardia Imperiale.

Museo Nazionale d’Arte Moderna.L’edificio principale del museo presenta una panoramica dell’arte giapponese dall’inizio del XX secolo ai giorni nostri attraverso la pittura, la scultura, l’incisione o la fotografia.

SHIBUYA E YOYOGI

Shibuya è la culla della cultura pop giapponese. In questo quartiere vivace con molti negozi, librerie, caffè e bar, ristoranti, cinema, sale da concerto, sale giochi, che costituisce il punto d’incontro della gioventù Tokyota, la parola d’ordine è "divertimento". Poco distante, il parco di Yoyogi e i suoi dintorni sono il punto di ritrovo dei giovani "modaioli" che si radunano per vedere ed essere visti. Tra i due, la via Koen-dori è la più familiare con i suoi grandi magazzini e i suoi negozi di moda.

Via di Koen-dori.All’uscita Hachiko Noguchi della stazione di Shibuya, si trova una statua di bronzo del cane Hachiko, eretta in onore della fedeltà di questo canide, ma soprattutto il più famoso punto di ritrovo di tutta Tokyo. Di fronte a questa statua, e dopo aver attraversato l’impressionante incrocio di Shibuya, si apre la via Koen-dori con i suoi numerosi grandi magazzini e negozi.

Museo del tabacco e del sale.Di fronte all’edificio Parco si trova questo museo che espone dei documenti, e più in particolare, una bella collezione di stampe (ukiyo-e) relative al tabacco e al sale.Indirizzo: Jinnan 1-16-8, Shibuya-Ku, Tokyo. 10 minuti a piedi dalla stazione Shibuya di JR.

Studi televisivi NHK.Qui la NHK, radio-televisione pubblica, ha raggruppato su 23 piani i suoi studi televisivi e un’emittente satellitare. Il terzo e il quarto piano sono aperti al pubblico con il nome di Studio Park e danno l’opportunità di scoprire questo universo: presentazioni didattiche, studi televisivi, sale doppiaggio, costumi di scena, personaggi dei programmi per bambini, cinema 3D, ecc.Indirizzo: 2-2-1 Jinnan, Shibuya-ku, Tokyo. 12 minuti a piedi dalla stazione Shibuya di JR o dalla stazione Meijijingumae.

NHK Hall.Vicino agli studi televisivi NHK si trova un grande auditorium, dove vengono presentati opere, concerti e altri eventi importanti.

Centro sportivo di Yoyogi.Costruite per i Giochi Olimpici del 1964 dall’architetto Kenzo Tange, le due palestre olimpiche (con una capacità di 15000 spettatori una e 4000 spettatori l’altra) hanno segnato il rinnovamento dell’architettura giapponese, sull’esempio del rinnovamento del paese. Il canale culturale franco-tedesco Arte vi ha dedicato una puntata della sua serie di architettura, e il video è disponibile su richiesta.Indirizzo: 2-1-1 Jinnan, Shibuya-ku, Tokyo. 5 minuti a piedi dalla stazione di Harajuku (linea JR Yamanote), 5 minuti a piedi dalla stazione Meijijingumae (linea Chiyoda).

Parco di Yoyogi.Ex villaggio olimpico, questo parco è uno dei più grandi di Tokyo, dove è piacevole passeggiare tra laghetti e grandi alberi, fare jogging o andare in bicicletta (a noleggio nel parco), o ammirare i ciliegi in fiore nel mese aprile. Ma è anche famoso perché ospita nel week-end, sul suo viale principale, dei giovani dall’aspetto particolare (cosplay, visual kei) i quali si esibiscono in mini-concerti o si incontrano semplicemente. Nei pressi del Parco di Yoyogi, si trova il quartiere di Harajuku.5 minuti a piedi dalla stazione di Harajuku (linea JR Yamanote).

HARAJUKU E IL SANTUARIO DI MEIJIJINGU

Il Santuario di Meijijingu si trova al centro di un lussureggiante parco che comprende circa 100000 alberi. È dedicato all’imperatore e all’Imperatrice Meiji. Il santuario è un edificio particolarmente rappresentativo dell’arte scintoista e vanta il più alto numero di visitatori durante le festività di Capodanno.
Potrete vivere l’atmosfera dei giovani giapponesi lungo la via Takeshita-dori nel quartiere alla moda di Harajuku. Il Museo Memoriale d’Arte di Ota espone la collezione di ukiyo-e di Ota Seizo, per un totale di 12000 stampe che ripercorrono tutta l’epoca Edo. Scendendo lungo la via Omotesando, ricca di eleganti boutique e ristoranti, arriverete alla Galleria Okamoto Taro Kinenkan, dove sono esposte molte delle sue opere. La via Kotto-dori (la strada degli antiquari) dal fascino silenzioso è popolata di numerosi negozi di antiquariato.

Santuario di Meijijingu. E' il luogo di culto scintoista dedicato all’Imperatore Meiji e ai suoi discendenti. È un esempio particolarmente interessante di architettura scintoista. Un edificio posto sul retro del santuario espone il Tesoro, ovvero oggetti legati all’imperatore. 3 minuti a piedi dalla stazione Harajuku di JR; 3 minuti a piedi dalla stazione di Meijijingumae (linea Chiyoda)

Via Takeshita-dori.Il quartiere dei teenager, dove tutto è fatto per loro: boutique alla moda, caffè, ristoranti, ecc. Se volete farvi un’idea della moda "giovane" in Giappone, Takeshita-dori rappresenta un vero e proprio laboratorio di tendenze. 1 minuto a piedi dalla stazione Harajuku di JR; 1 minuto a piedi dalla stazione di Meijijingumae (linea Chiyoda)

Museo Memoriale d’Arte di Ota.Il museo di Ota espone la collezione di stampe (o ukiyo-e) selezionate dal maestro Seizo Ota. Indirizzo: 1-10-10 Jingumae, Shibuya-ku, Tokyo. 5 minuti a piedi dalla stazione Harajuku di JR; 5 minuti a piedi dalla stazione di Meijijingumae (linea Chiyoda)

Via Omotesando. Omotesando e la vicina Aoyama sono luoghi simbolo della moda giapponese. I primi creatori hanno installato il loro studio dal 1964 in occasione dei Giochi Olimpici, e da allora le boutique alla moda e i caffè chic fanno il pieno di visitatori. Stazione di Omote-sando (linea Chiyoda, Hanzomon e Ginza).

Galleria Okamoto Taro Kinenkan.Questo museo, situato nello studio dell’artista avanguardista Taro Okamoto (1911-1996) presenta alcune delle sue opere oltre a tutta la documentazione riguardante la sua vita e la sua carriera artistica. Indirizzo: 6-1-19 Minami Aoyama, Minato-ku, Tokyo. 8 minuti a piedi dalla stazione di Omote-sando (linee Chiyoda, Hanzomon e Ginza).

Mercato delle pulci, mercato dell’antiquariato

Passeggiando nel quartiere di Harajuku durante il fine settimana, avrete la possibilità di visitare il mercato delle pulci. Passerete un piacevole momento di relax mercanteggiando i vostri acquisti. Il Parco di Yoyogi è il più grande di tutta Tokyo. Rimane aperto nei fine settimana e durante le vacanze a cadenza irregolare (per un totale di 12 aperture l’anno). Per maggiori informazioni, chiamare il numero (03)3469-6081.
Il famoso mercato dell’antiquariato "Togo-no-mori Nomi-no-ichi" apre le sue porte la prima, la quarta e la quinta domenica di ogni mese, nei pressi del Santuario di Togo (orario di apertura: 4:00-15:00, rinviato in caso di pioggia). Per maggiori informazioni, chiamare il numero (03)3425-7965. Gli amanti dell’antiquariato, non possono non fare una capatina nella via Aoyama Kotto-dori.

MITAKA E SHINJUKU

Situato a soli 20 minuti dal centro di Tokyo, il Parco di Inokashira è un vero e proprio rifugio dal caos cittadino. Partendo dalla stazione Mitaka di JR, potrete fare una piacevole passeggiata lungo le rive del Tamagawa Josui fino ai boschi del Parco di Inokashira. In primavera, l’abbondante e spettacolare fioritura dei ciliegi all’interno del parco, attira molti visitatori. Nel fine settimana, le vie si animano con i mercatini delle pulci e con le numerose performance artistiche. Il Museo Ghibli, fondato dal grande regista giapponese, Hayao Miyazaki, vincitore di un oscar per il suo film d’animazione "La città incantata" è da sempre l’attrazione più importante del parco. Offre uno spazio dal fascino magico e fantastico che fa rivivere le atmosfere dell’infanzia. Kichijoji, situato vicino al parco, è un quartiere informale e molto carino. Avrete la possibilità di pranzare in uno dei tanti ristorantini che circondano il Grande Magazzino Tokyu.

Shinjuku, il centro d’affari di Tokyo, si trova a 15 minuti di treno, sulla linea JR Chuo. Shinjuku si divide in due parti. Nei pressi dell’uscita ovest della stazione si trova un quartiere degli affari con grattacieli giganteschi. Dalla loro imponente altezza, al 45° piano, le torri gemelle del "Tokyo Metropolitan Governement Office Building", erette dal famoso architetto Kenzo Tange, il quale ha ricevuto numerosi premi per quest’opera, offrono un panorama spettacolare. Nelle giornate di bel tempo, in lontananza, è possibile scorgere il Monte Fuji, mentre di notte, le luci della città offrono uno spettacolo indimenticabile. Il quartiere modaiolo e molto vivace di Kabuki-cho, adiacente all’uscita est, ospita grandi negozi, bar e discoteche. Cenare in questa zona della città è un’esperienza molto interessante.

Museo Ghibli.Il museo è collegato agli studi Ghibli, dove sono stati girati film come Il mio vicino Totoro, La città incantata o I racconti di Terramare, oltre ad altri capolavori del cinema di animazione giapponese, opera di Hayao Miyazaki o di Isao Takahata. Ospita una collezione permanente sulla realizzazione dei cartoni animati e sulle case di produzione, oltre ad una mostra temporanea dedicata al film. Indirizzo: all’interno del parco di Inokashira.Dalla stazione di Mitaka (a 20 minuti da Shinjuku con la linea JR Chuo), 15 minuti a piedi o servendosi della navetta del museo.I biglietti devono obbligatoriamente essere acquistati in anticipo presso un ufficio del JTB all’estero in un giorno e ad un’ora prestabiliti. Sul sito del museo è disponibile l’elenco dei punti vendita. Vengono emessi 200 biglietti al mese fino a tre mesi prima. Bisogna quindi assicurarsi di avere la prenotazione molto prima della data prevista per la visita.

Giardino di Shinjuku Gyoen.Anticamente residenza della famiglia imperiale, questo giardino nazionale è il più grande di Tokyo e uno dei più indicati per ammirare i ciliegi in fiore a primavera o gli aceri rossi in autunno.Indirizzo: 11 Naito-cho, Shinjuku-ku, Tokyo. 5 minuti a piedi dalla stazione di Shinjuku-gyoen-mae (linea Marunouchi), 10 minuti a piedi dalla stazione di Shinjuku (linea JR Yamanote).

Tempio di Taiso-ji

Questo tempio è noto perché ospita la più grande statua di legno di Tokyo, una statua di Yama (o Enma), il re degli Inferi. Indirizzo: 2-9-2 Shinjuku, Shinjuku-ku, Tokyo. 5 minuti a piedi dalla stazione di Shinjuku-gyoen-mae (linea Marunouchi).

Teatro Shinjuku Suehiro-tei

Questo teatro di legno rappresenta l’essenza dello spirito popolare della Tokyo antica. Qui si può assistere agli spettacoli di rakugo (storie satiriche, una sorta di commedie-monologhi da seduto...), di manzai (gag tra due attori), o di magia. Indirizzo: 3-6-12 Shinjuku, Shinjuku-ku, Tokyo. 1 minuto a piedi dalla stazione di Shinjuku-Sanchome (linea Shinjuku e Marunouchi).

Santuario di Hanazono-jinja.Nel mese di novembre si tiene la festa Tori-no-Ichi-matsuri, nel corso della quale vengono vendute delle effigie riccamente decorate su delle "racchette", simbolo di fortuna. indirizzo: 5-17-3 Shinjuku, Shinjuku-ku, Tokyo. 5 minuti a piedi dalla stazione di Shinjuku-Sanchome (linea Shinjuku e Marunouchi).

I grattacieli di Shinjuku.Questa zona è ricca di grattacieli ultra-moderni, hotel e uffici, mentre ai piani più alti potrete trovare ristoranti o spazi panoramici con una vista spettacolare sulla città. Il più famoso è senza dubbio quello del Tokyo Metropolitan Governement Building, progettato dall’architetto Kenzo Tange, che da ogni lato del 45° piano (nord e sud) a 202 metri di altezza, è aperto al pubblico.Indirizzo: Tokyo Metropolitan Government Building, 2-8-1 Nishishinjuku, Shinjuku-ku, Tokyo. 3 minuti a piedi dalla stazione Tocho-mae (linea Oedo); 10 minuti a piedi dalla stazione di Shinjuku (linea Shinjuku, Marunouchi) e dalla stazione Shinjuku di JR.

Nishiguchi Electric Town.All’uscita ovest della stazione di Shinjuku, potrete trovare numerosi negozi di elettronica che fanno a gara per la scelta dei prodotti, delle promozioni... oltre che contendersi il rumore e le luci dei neon.

Grandi magazzini di Shinjuku.Tutti i grandi nomi si trovano nel quartiere di Shinjuku: Isetan e Mitsukoshi vicino alla stazione di Shinjuku Sanchome, Odakyu nei pressi dell’uscita ovest della stazione di Shinjuku, Keio direttamente nella stazione o Takashiyama nei pressi dell’uscita sud. Inoltre, sono numerose le gallerie commerciali disseminate nel quartiere, come Shinjuku Lumine, My City o Flags e la galleria sotterranea di Subnade. Un vero paradiso per gli amanti dello shopping.

RYOGOKU, ASAKUSABASHI, AKIHABARA

Ryogoku è un luogo dedicato ai tornei di sumo. L’intero quartiere sembra riflettere il fantastico mondo del sumo. Tre volte l’anno, a gennaio, maggio e settembre, il Kokugikan, Palazzo Nazionale del Sumo, diviene l’arena di combattimento dei sumotori. Il Museo del Sumo, al primo piano del Kokugikan, espone degli oggetti legati al mondo del sumo, come i grembiuli da cerimonia indossati dai grandi campioni del sumo, le stampe giapponesi risalenti al periodo Edo, le sculture e le fotografie dei sumotori famosi.
Le esposizioni del Museo Edo-Tokyo sono l’ideale per comprendere meglio la storia di Tokyo dal periodo Edo fino ad oggi. Si possono scoprire i mestieri di una volta svolti dagli abitanti di Edo. È nel Tempio di Eko-in che si tenne il primo combattimento di sumo, nel periodo Edo. Le "scuderie del sumo" si trovano nelle vicinanze del tempio. Con un po’di fortuna, potrete incontrare qualcuno di questi grandi lottatori. In questo quartiere potrete anche scoprire dei luoghi particolari come il "chanko", dei ristoranti divenuti "oasi gastronomiche" dei sumotori ed, infine, dei negozi che vendono vestiti della dimensione dei lottatori.

Nella via Edo, tra la stazione di Asakusabashi e la stazione di Kuramae si trova la zona dei commercianti all’ingrosso di prodotti tessili, di bambole giapponesi e di giocattoli. Akihabara, conosciuta in tutto il mondo, offre l’opportunità unica di vedere e acquistare i prodotti ed i gadget elettronici più recenti. Più di 250 negozi di apparecchi elettrici ed elettronici, compresi i duty-free, illuminano con le loro insegne il viale Chuo-dori a ovest della stazione di Akihabara. Non bisogna dimenticare che per utilizzare questi dispositivi al di fuori del Giappone, è necessario tener conto delle differenze di voltaggio.

Museo del Kokugikan, o Museo del Sumo.Il Museo del Sumo raccoglie e conserva una grande varietà di oggetti e documenti relativi alla storia del sumo. Possiede 3700 nishiki-e (stampe molto colorate), 500 statuette di lottatori, delle banzuke (elenchi ufficiali delle classifiche), delle kesho-mawashi (cinture di seta con un pesante grembiule ricamato indossate dai lottatori di alto livello), ecc. Le esposizioni cambiano sei volte all’anno.Indirizzo: 1-3-28 Yokozuna, Sumida-ku, Tokyo (Kokugikan 1F). 6 minuti a piedi dalla stazione Ryogoku di JR (linea Sobu), 1 minuto a piedi dalla stazione di Ryogoku (linea Oedo).

Museo Edo-Tokyo

Centro politico del Giappone, Tokyo una volta si chiamava Edo. Lo spazio espositivo è diviso in diversi settori: la zona Edo, la zona Tokyo, e degli spazi per le mostre temporanee. Sono esposti più di 2500 oggetti, tra cui, in particolare, gli ukiyo-e che mostrano lo stile di vita nel periodo Edo, vestiti, vecchie cartoline, mobili, attrezzi, ecc. Una cinquantina di ricostruzioni e plastici permettono di conoscere i diversi aspetti della città e di vedere come la vita quotidiana sia cambiata. Indirizzo: 1-4-1 Yokoami, Sumida-ku, Tokyo. 3 minuti a piedi dalla stazione Ryogoku di JR sulla linea Sobu, 1 minuto a piedi dalla stazione di Ryogoku sulla linea Oedo.

Tempio di Eko-in.Questo tempio è dedicato a più di 100000 vittime non identificate del grande incendio del 1657. Sempre qui si trova la tomba di Jirokichi, o Nezumi Kozo, un bandito famoso ed eroe popolare del periodo Edo.Indirizzo: 2-8-10 Ryogoku, Sumida-ku, Tokyo. 5 minuti a piedi dalla stazione Ryogoku di JR sulla linea Sobu, o dalla stazione di Ryogoku sulla linea Oedo.

Asakusabashi Tonya Town.Questo quartiere di grossisti è noto per i suoi negozi di bambole tradizionali e di perle.Stazione di Asakusabashi sulla linea Asakusa; stazione Asakusabashi di JR sulla linea Sobu.

Akihabara Electric Town.Più di 250 negozi di apparecchi e componenti elettrici ed elettronici sono raggruppati lungo il viale Chuo-dori, all’uscita est della stazione di Akihabara. Oggi, i computer e le apparecchiature collegate ad Internet e ai nuovi media sono diventati preponderanti. Molti negozi sono duty free e il loro personale parla inglese. Due volte l’anno, in estate ed in inverno, la festa Denki-matsuri è un’occasione imperdibile per fare buoni affari. New Discovery of Akihabara Free Tour sono delle visite guidate gratuite in inglese, incentrate sullo shopping, la cultura pop e le nuove tecnologie. Della durata di 2 ore, si svolgono ogni sabato alle 13:00.Stazione Akihabara di JR sulle linee Yamanote e Sobu.

ROPPONGI

Luogo alla moda per le serate a Tokyo, combina ristoranti, bar e discoteche. Punto d’incontro per eccellenza degli stranieri, vi si trovano numerose ambasciate. L’incrocio di Roppongi, molto frequentato, appena all’uscita della metropolitana, affascina per la sua dinamicità. Le vie dello shopping di Azabu Juban permettono di assaporare l’atmosfera della vecchia Tokyo. La simbolica Torre di Tokyo "Tokyo Tower" raggiunge i 333 metri di altezza, nonostante ciò, occorre solo un minuto di ascensore per raggiungere la piattaforma di osservazione situata a 250 metri di altezza. Proprio a lato della piattaforma, potrete scoprire il Museo delle Cere, con oltre 100 statue di cera realizzate in uno studio che utilizza le tecniche del Museo di Madame Tussaud di Londra. Potrete anche sognare davanti alle 900 varietà di pesci dell’acquario o divertirvi con le opere in 3D della Galleria delle immagini.

Roppongi Hills si trova a pochi minuti a piedi dalla stazione di Roppongi. Questo complesso commerciale di 11,6 ettari offre molteplici attività culturali, circa 230 negozi, un multisala, un albergo, una stazione televisiva, uffici e appartamenti, nonché spazi verdi ed esterni. L’ultimo piano della Torre Mori ospita il Centro delle Arti Mori, che include il Museo d’arte Mori e una terrazza panoramica che offre una vista spettacolare sulla città di Tokyo.

Il percorso di Shiba a Roppongi vi farà scoprire degli aspetti più tradizionali di questo quartiere.

Tempio di Zojo-ji. Una volta apparteneva alla famiglia Tokugawa. La porta principale a due livelli, interamente laccata di rosso, è stata costruita nel 1605 ed è inclusa tra gli "Importanti beni culturali" del paese.

Torre di Tokyo. Questa torre d’acciaio di 333 metri d’altezza è sia un’antenna televisiva, sia uno spazio per il tempo libero che raggruppa sale espositive, negozi e ristoranti, e soprattutto delle piattaforme d’osservazione che offrono dei bellissimi punti di vista sulla capitale e sulla baia di Tokyo. Inoltre al piano terra si può visitare un acquario, mentre al secondo piano un museo delle cere.

Santuario di Atago-jinja.Fondato nel 1603 e ricostruito nel 1958, il Santuario di Atago-jinja è accessibile tramite una scala che potrebbe lasciarvi senza fiato!L’apertura varia a seconda della stagione.

Museo di Okura Shukoka.Situato nei pressi dell’Hotel Okura, le collezioni del museo si concentrano sull’arte buddista da una parte e sulla pittura tradizionale giapponese (nihonga) dall’altra.Orario di apertura: 10:00-16:30. Chiuso il lunedì e durante le festività di Capodanno.Ingresso: 800 yen per la mostra permanente, 1000 yen per le mostre temporanee.

Ark Hills.Questo quartiere di grattacieli raduna interessanti architetture, come l’Ark Mori Building, l’Hotel ANA o la Suntory Hall (sala concerti)

Roppongi Hills.Questo agglomerato relativamente recente comprende tutti i piaceri cittadini: arte, cibo, moda, negozi di arredamento, cinema, ecc. La Tokyo City View offre una splendida vista sulla città di Tokyo, mentre il Museo d’Arte Mori è diventato un riferimento imprescindibile nel mondo dell’arte contemporanea in Giappone e l’Arena è la sala da concerti dei grandi eventi.

Le notti di Tokyo

  1. Cantare su delle musiche pre-registrate. Il locale tipo del Karaoke (comunemente chiamato "Karaoke Box") prevede una serie di compartimenti, ognuno con un’attrezzatura per karaoke. Mentre cantate, gustate bevande leggere e spuntini.
  2. Pub in stile giapponese che serve sia birra, sake giapponese, cocktails e altre bevande alcoliche, sia semplici pasti.
  3. Teatro tradizionale giapponese. Gli attori sono truccati in maniera molto stilizzata, i costumi e le

scenografie sono spettacolari. Per partecipare ad uno spettacolo di Kabuki: i biglietti sono in vendita per telefono o disponibili presso lo sportello del teatro.

Vista di notte.Dalla cima della Torre Mori del Roppongi Hills, dalla sala panoramica Tokyo City View, tutta la Città di Tokyo si estende ai vostri piedi con una visione panoramica a 360 gradi. Questa è una delle viste più sorprendenti e mozzafiato al mondo. La vista notturna dalla terrazza panoramica della Tokyo Tower è altrettanto affascinante.

ASAKUSA

Il quartiere di Asakusa, che si sviluppa lungo il fiume Sumida-gawa, vi farà rivivere l’atmosfera unica della Tokyo popolare in cui è ancora vivo "lo spirito dell’antica Edo", ricco di tradizione. Il suo punto centrale è il Tempio di Senso-ji o di Asakusa Kannon e la via dello shopping che conduce alla "Nakamise-dori", dove i turisti troveranno numerosi negozi che vendono kimoni e altri oggetti tradizionali.
Questo quartiere è simbolo di svago per gli abitanti di Tokyo, con i suoi numerosi cinema, teatri e altri luoghi d’intrattenimento, in particolare con i suoi innumerevoli ristoranti.

La porta di Kaminarimon e la via di Nakamise-dori. Dalla porta di Kaminarimon, con le sue enormi lanterne rosse e le sculture di legno del dio Tuono e del dio Vento fino alla porta di Hozomon o porta del Palazzo del Tesoro, lungo questi 140 metri, si sviluppa la via dello shopping di Nakamise-dori, in una strada pavimentata che ospita numerose bancarelle di souvenir. Vi potrete trovare di tutto, dai kimoni ai ventagli, senza dimenticare le prelibatezze tradizionali. Le piccole bancarelle colorate offrono uno spettacolo molto vivace.

Tempio di Senso-ji.Meglio noto come il Tempio di Asakusa Kannon è dedicato a Kannon, il bodhisattva della compassione, al quale l’imponente edificio principale è consacrato. Secondo la leggenda, questo tempio fu fondato nel VII secolo da tre pescatori che avevano trovato una statuetta di Kannon alta 5 cm impigliata nelle loro reti. Nonostante avessero deciso di rigettarla nel fiume Sumida-gawa, la statuetta continuava a incappare nelle reti. Essi decisero allora di ordinare la costruzione di un tempio, che è ancora oggi il più antico di Tokyo. Il Senso-ji è costituito da un edificio principale, o Senso-ji Hondo, e da una pagoda a cinque piani.

Santuario di Asakusa-jinja. Sulla riva destra del fiume Hondo è eretto un santuario scintoista conosciuto con il nome di Sanja Sama (ovvero I Tre santuari), voluto dal terzo Shogun Tokugawa in memoria dei tre pescatori protagonisti della leggenda del Tempio di Senso-ji. Da qui ha inizio la grande festa di Sanja-matsuri, che si tiene dal terzo venerdì di maggio per tre giorni e attira per le strade quasi due milioni di persone!

Museo dell’Artigianato Tradizionale di Edo Shitamachi. Il museo si propone di promuovere l’artigianato e la maestria tradizionali. Dimostrazioni di artigiani nel fine settimana.Edo Shitamachi Traditional Crafts Museum - 2-22-13 Asakusa, Taito-ku, Tokyo (sulla via Asakusa Hisago-dori)

Parco di Sumida.Lungo il fiume Sumida-gawa, questo parco è bello da visitare soprattutto in primavera quando i suoi numerosi ciliegi sono in fiore.

THE KNOT TOKYO Shinjuku ***

3 Notti in Solo pernottamento

Camera:

Se ti muovi in auto, THE KNOT TOKYO Shinjuku di Tokyo (Shinjuku) ti permette di raggiungere molti luoghi interessanti in pochissimo tempo: in 3 minuti arriverai a Edificio del governo metropolitano di Tokyo e in 6 minuti a Parco Yoyogi. Questo hotel si trova a 4,7 km da Santuario Meiji e 9,6 km da Torre di Tokyo.


Giappone - Kyoto

dimmi di più

Kyoto, Patrimonio Mondiale dell’UNESCO è stata la capitale del Giappone per più di un migliaio di anni ed è divenuta, nel corso di questi secoli, la culla di gran parte di ciò che il paese ha prodotto di più elaborato nel campo delle arti, della cultura, della religione o delle idee. Lo Shinkansen collega Tokyo a Kyoto in 2 ore e 40 minuti e la città è a 1 ora e 15 minuti dall’Aeroporto Internazionale del Kansai, vicino a Osaka.

Nel centro di Kyoto, scoprirete il palazzo imperiale, la cui architettura è famosa per aver raggiunto la quintessenza della semplicità. (Da tener presente: è necessario effettuare una prenotazione presentando il passaporto 20 minuti prima dell’inizio delle visite guidate delle 10:00 o delle 14:00). Nei pressi del palazzo si trova il Castello di Nijo, dall’architettura più sontuosa, che fu la residenza dello shogun Tokugawa Ieyasu in occasione delle sue rare visite in città. Gion Corner, vicino a Shijo-Kawaramachi, è il luogo ideale per scoprire il teatro e le arti tradizionali. I ristoranti vecchio stile, decorati con gusto squisito, contribuiscono a creare l’atmosfera raffinata che emana dal quartiere. Nel settore di Higashiyama, il Tempio di Sanjusangendo si distingue per le 1001 statue d’oro ligneo di Kannon, la dea della misericordia. Il Tempio di Kiyomizu è famoso per la sua spettacolare struttura su palafitte di legno, a strapiombo su una valle incantevole, con una magnifica vista sulla città. Il Tempio di Ginkaku-ji, il Padiglione d’Argento, deve la sua fama sia alla sua architettura affascinante, sia ai suoi giardini minimalisti. La Villa Imperiale di Katsura, situata nei quartieri ovest di Kyoto, è considerata il fiore all’occhiello dell’architettura e dell’arte paesaggista giapponesi. La Villa Imperiale di Shugakuin è stata costruita nel XVII secolo dallo shogunato dei Tokugawa per fungere da ritiro per l’Imperatore Go-Mizuno. Per visitare questi due siti occorre ottenere un permesso da parte dell’Agenzia della Casa Imperiale. Attenzione, l’autorizzazione può richiedere più di una settimana. Presentate le vostre domande nel più breve tempo possibile. Arashiyama, a 20 minuti di treno dal centro di Kyoto, conta un gran numero di templi e botteghe. Potete godervi facilmente la visita a piedi o in bicicletta, e farete una passeggiata stupenda nei giorni di bel tempo. È ad ovest di Kyoto che si trova l’eldorado dei turisti: i Templi di Kinkaku-ji e di Ryoanji. Il brillante Kinkaku-ji, soprannominato il Padiglione d’Oro, offre un notevole contrasto con il Ryoan-ji, il cui giardino di pietre, costituito di rocce e sabbia bianca, incarna la semplicità stessa.

Per una miglior lettura, suddividiamo la città in aree geografiche ben definite.

Il quartiere di Gion. Viene spesso in mente quando si parla di Kyoto. Si trova 5 minuti a piedi ad est di Shijo-Kawaramachi, sull’altro lato del fiume Kamo. Questo è uno dei quartieri di geishe più tradizionali, dove le case antiche ben conservate ricordano la Kyoto di una volta. Potrete senza dubbio incontrare delle geiko e delle maiko vicino alle tradizionali sale da tè. Immediatamente ad est della strada Shijo, si trova il Santuario di Yasaka-jinja. Nelle strade dalle case che evocano la perfezione architettonica del Giappone antico e dove passeggiano le eleganti maiko (apprendiste geisha), ritroverete un’atmosfera unica. È anche un luogo dove si trovano numerosi negozi che vendono manufatti tradizionali tipici dell’artigianato artistico della città. Un po’ più in alto, il Palazzo Imperiale di Kyoto e il Castello di Nijo quasi si fronteggiano, simbolo dei poteri in gioco in questa antica capitale del paese.

Il Castello di Nijo. Il Castello di Nijo fu costruito nel 1603 per fungere da residenza degli shogun Tokugawa durante i loro soggiorni a Kyoto. È il riflesso della potenza di questi shogun che hanno governato il Giappone per oltre 200 anni. Vi si trovano diversi giardini molto belli e, all’interno del castello propriamente detto, si trovano numerose opere d’arte, tra le quali, in particolare, i pannelli dipinti della sala principale. Indirizzo: 541 Nijo-jo-cho Horikawa-nishi-iru Nijo-dori Nakagyo-ku, Kyoto. Fermata dell’autobus Nijo-jo-mae (partendo dalla stazione JR di Kyoto o dalla stazione Karasuma sulla linea Hankyu Railway); stazione della metropolitana Nijo-jo-mae sulla linea Tozai.

Shijo-Kawaramachi. Shijo-Kawaramachi è il nome dato all’intersezione di due arterie, la strada Shijo e la strada Kawaramachi. Questo è uno dei centri per lo shopping più animati di Kyoto.

Il Palazzo Imperiale. Situato nel Kyoto Gyoen Park, è stato più volte distrutto da incendi. I suoi edifici attuali risalgono al 1855. Fu la residenza della famiglia imperiale fino al trasferimento della capitale a Tokyo nel 1869. Indirizzo: 3 Kyoto Gyoen Kamigyo-ku, Kyoto. 5 minuti a piedi dalla stazione della metropolitana Imadegawa sulla linea Karasuma; a 5 minuti a piedi dalla fermata dell’autobus Karasuma-imadegawa. Per visitare il Palazzo Imperiale, bisogna presentarsi all’Agenzia della Casa Imperiale muniti di passaporto e compilare il modulo di richiesta. Ritrovo almeno 20 minuti prima della partenza delle visite (10:00 e 14:00).
I minori di 18 anni sono ammessi solo se accompagnati da persone di oltre 18 anni. Chiuso i fine settimana e i giorni festivi, aperto il 3° sabato di ogni mese e tutti i sabati di aprile, maggio, ottobre e novembre.

Gion Corner. Questo teatro propone una o due volte al giorno delle rappresentazioni di un’ora per scoprire le arti e gli spettacoli tradizionali giapponesi. La cerimonia del tè, la disposizione dei fiori, la musica di corte gagaku, il bunraku (teatro delle marionette), la commedia classica kyogen, la danza tradizionale kyoma e l’arpa koto sono presentati accompagnati da una spiegazione in inglese. Indirizzo: Yasaka Hall Shijo-sagaru Hanami-koji Higashiyama-ku, Kyoto. 7 minuti a piedi dalla fermata dell’autobus Gion / Shijo-keihan; 7 minuti a piedi dalla stazione di Shijo sulla linea Keihan Railway.

Il quartiere di Kinkakuji, Ryoan-ji e dintorni. A nord-ovest di Kyoto vi è un quartiere dove, a partire dal VIII secolo, numerosi aristocratici vennero a stabilirsi. Diversi grandi templi vi furono costruiti; i più conosciuti erano il Kinkaku-ji, o Padiglione d’Oro perché interamente ricoperto con foglie d’oro, e il Ryoan-

ji, famoso per il suo giardino di pietre rappresentativo della filosofia di Zen. Ad ovest di questi due punti di riferimento, si trova il villaggio del cinema della famosa casa di produzione Toei, che vi immergerà nel mondo dei jidai geki o film di sciabola. Curiosità: lo sapevate che sono stati i jidai geki a dare l’ispirazione per i jedi di Star Wars?

Il Tempio di Kinkaku-ji, o Padiglione d’Oro. Fu originariamente la villa di riposo di uno shogun Ashikaga, generalissimo del periodo Muromachi (1336-1573). Alla sua morte, fu trasformata in tempio. Un meraviglioso giardino si estende davanti a questo padiglione ricoperto con foglie d’oro, replica perfetta dell’edificio originale distrutto nel 1950 e ricostruito nel 1955 (questo evento è stato l’argomento del romanzo Il padiglione d’oro di Yukio Mishima). Indirizzo: 1 Kinkaku-ji-cho Kita-ku, Kyoto. Fermate autobus: Kinkaku-ji-mae o Kingaku-ji-michi.

Il Tempio di Ryoan-ji. Famoso per il suo giardino, un perfetto esempio di ispirazione Karesansui. Quindici rocce emergono da un mare di sabbia bianca. La sua semplicità e la sua purezza sono l’emanazione dei principi del Buddismo Zen. Indirizzo: 13 Ryoan-ji-Goryo-Sita-machi Ukyo-ku, Kyoto. Fermata dell’autobus Nijo-jo-mae (partendo dalla stazione JR di Kyoto o dalla stazione Karasuma sulla linea Hankyu Railway); stazione della metropolitana Nijo-jo-mae sulla linea Tozai.

Il Tempio di Daitokuji. Imponente complesso per la trasmissione e l’insegnamento del Buddismo Zen, il Tempio di Daitokuji è costituito da una ventina di templi, di cui cinque sono aperti al pubblico. Nascondono un gran numero di tesori inestimabili e splendidi giardini-paesaggi risalenti ai secoli XV, XVI e XVII. Uno dei più famosi è il giardino di pietre del Tempio di Daisen-in. Indirizzo: Daitokuji-cho Murasakino Kita-ku, Kyoto. 5 minuti a piedi dalle fermate autobus Daitokujimae o Senbon-kitaoji.

Il Tempio di Koryuji. Il Tempio di Koryuji, situato a sud del villaggio del cinema, è il tempio più antico di Kyoto. È stato fondato nel 603 ed è conosciuto per il suo tesoro, una statua in legno di Bodhisattva Miroku Bosatsu dal sorriso tranquillo, ammirevole pezzo del VII secolo offerto dal Principe Shotoku Taishi. Oltre al Reihoukan, o edificio principale, si può visitare il Keigu-in, edificio ottagonale classificato Tesoro Nazionale di classe 1.. Indirizzo: 32 Hachioka-cho, Uzumasa, Sakyo-ku, Kyoto. Stazione di Uzumasa-Koryuju sulla linea Keifuku Railway; 2 minuti dalla fermata dell’autobus Sakyo-ku-sougouchosha-mae.

Il quartiere di Saga-Arashiyama.Durante il periodo Heian (794-1192), Arashiyama fu la destinazione preferita dalla corte imperiale per quanto riguardava le passeggiate. Il paesaggio conserva tracce di quell’epoca e, tutt’oggi, si può passeggiare in una foresta di bambù, ammirare i ciliegi in fiore in primavera o gli aceri rossi in autunno, partecipare alla festa della luna piena... Per provare delle sensazioni forti, è anche possibile navigare sulle rapide del fiume Hozu.

Il Tempio di Tenryu-ji. Costruito nel XIV secolo, il Tempio di Tenryu-ji è conosciuto soprattutto per il suo giardino. Progettato per calmare lo spirito, secondo i principi dello Zen, il centro è un laghetto attorno al quale sono disposte diverse specie di alberi e di rocce che riproducono un paesaggio naturale. Le colline di Arashiyama, sullo sfondo, sembrano in tal modo il prolungamento del giardino. Questa struttura ispirò in seguito numerosi celebri giardini. Questo tempio, che fa parte del patrimonio mondiale dell’Unesco, è il tempio principale della scuola Rinzai del Buddhismo Zen. Lì è possibile degustare la cucina Zen vegetariana (prenotazione obbligatoria). Indirizzo: 68 Saga-Tenryuji-Susukinobaba-cho, Ukyo-ku, Kyoto-shi, Kyoto. 3 minuti a piedi dalla stazione di Arashiyama (Keifuku Railway); 10 minuti a piedi dalla stazione JR di Saga Arashiyama sulla linea Sagano; a 15 minuti a piedi dalla stazione di Arashiyama (Hankyu Railway).

Okochi Sanso. Attraversando una foresta di bambù, si arriva alla villa Okochi, costruita da una gloria degli albori del cinema giapponese. I giardini della villa possono essere visitati.

Rakushisha. Quest’eremo di argilla e paglia, è una mecca dell’haiku, la poesia tradizionale giapponese. È qui che visse Mukai Kyorai, primo discepolo del grande poeta Basho, che visse parimenti in questo luogo che gli ispirò alcuni dei suoi versi più famosi.Indirizzo: 20 Hinomyojin-cho Ogurayama Saga Sakyo-ku, KyotoFermata dell’autobus Saga-Shogakko-mae; 20 minuti a piedi dalla stazione di Arashiyama (Keifuku Railway); 15 minuti a piedi dalla stazione JR di Saga Arashiyama sulla linea Sagano; 25 minuti a piedi dalla stazione di Arashiyama (Hankyu Railway).

Il Tempio di Gio-ji. Questa oasi di tranquillità si trova in un giardino di muschi lussureggianti e di grandi alberi, che in autunno offrono un contrasto stupefacente tra i rossi fiammeggianti e i verdi scuri. Porta il nome di Gio, una ballerina che, dopo una relazione appassionata con il comandante del clan Heike, si ritirò nel tempio per diventare monaca.Indirizzo: 32 Saga-Toriimoto-Kozaka-cho, Ukyo-ku, Kyoto. 15 minuti a piedi dalla fermata dell’autobus Sagashakado-mae.

Il Tempio di Daikaku-ji. Questa antica villa imperiale è stata un centro importante per lo sviluppo culturale, politico e religioso del paese. Gli edifici si elevano sul bordo di un grande stagno, il lago artificiale più antico del Giappone, dove sono organizzate da sempre delle feste per onorare la luna piena. Oggi, un servizio speciale è reso per la luna piena autunnale. Il parco è noto per i suoi ciliegi ed i suoi albicocchi; una delle principali scuole di ikebana è associata al tempio. Infine i tesori artistici sono ugualmente numerosi: dipinti, sculture, calligrafia. Indirizzo: 4 Saga-Osawa-cho Ukyo-ku, Kyoto. 1 minuto dalla fermata dell’autobus Daikaku-ji.

Crociera sul fiume Hozu. Per due ore, da Kameoka a Arashiyama, scendete il fiume Hozu in barche di una ventina di persone, attraversando un canyon e delle rapide impressionanti. Imbarco dal molo di Kameoka. Come arrivare: 15 minuti di autobus dalla stazione di Torokko Kameoka con il Treno Romantico Sagano; 10 minuti a piedi dalla stazione JR di Kameoka sulla linea Sagano.

Il quartiere di higashiyama. La parte orientale della città è chiamata Higashiyama, "la montagna dell’Est", dal nome della montagna alla quale il quartiere si appoggia. Dal XIV secolo, numerosi templi, santuari o ville della nobiltà sono stati costruiti qui, dando al quartiere una vitalità speciale in materia di architettura, giardini o belle arti. Questa tradizione continua ancora oggi, attirando visitatori da tutto il mondo.

Il Tempio di Kiyomizu-dera. Fondato alla fine del VIII secolo, il Tempio di Kiyomizu-dera è situato ai piedi della collina di Higashiyama. L’edificio principale, classificato Patrimonio Nazionale, fu ricostruito nel 1633 dallo shogunato dei Tokugawa. La sua terrazza in legno, sostenuta da 139 pali giganti di 15 metri di altezza, è a strapiombo su un burrone ed offre un magnifico panorama della città. Indirizzo: 1-294 Kiyomizu Higasiyama-ku, Kyoto. 10 minuti a piedi dalla fermata dell’autobus Gojozaka (partendo dalla stazione di Shichijo di Keihan Railway o dalla stazione JR di Kyoto); 10 minuti a piedi dalla fermata dell’autobus Kiyomizu-michi (partendo dalla stazione di Shijo di Keihan Railway o dalla stazione di Kawaramachi di Hankyu Railway).

Il Santuario di Yasaka-jinja Nel cuore del quartiere dei divertimenti di Gion, fu, nell' 869, all’origine della Festa di Gion e ne è il punto di partenza tutte le estati. La sala principale ha dato il suo nome allo stile architettonico Gion-zukuri. Il santuario fronteggia il parco di Maruyama Koen. Indirizzo: 625 Kitagawa, Gion-machi, Higashiyama-ku, Kyoto 605-8311. 5 minuti a piedi dalla stazione di Shijo di Keihan Railway; 8 minuti a piedi dalla stazione di Kawara-machi di Hankyu Railway; 2 minuti a piedi dalla fermata dell’autobus Gion.

Il Santuario di Heian-jingu. Fu eretto nel 1895 per commemorare l’undicesimo centenario della fondazione dell’antica capitale. Riproduceva a scala ridotta il primo Palazzo Imperiale costruito nel 794. I suoi giardini e le sue passeggiate sono famosi per i ciliegi ad aprile, per gli iris ed il loto all’inizio dell’estate. Il 22 ottobre vi si chiude la festa del Jidai-matsuri (Festa delle epoche passate). Indirizzo: 97 Nishi Ten-o-cho Okazaki Sakyo-ku Kyoto 606-8341. Fermata dell’autobus Kyoto Kaikan Bijutsu-kan Mae sulla linea 5 partendo dalla stazione JR di Kyoto; a 3 minuti a piedi dalla stazione della metropolitana Higashiyama sulla linea Tozai; 10 minuti a piedi dalla stazione di Sanjo di Keihan Railway.

Il Tempio di Nanzen-ji A 20 minuti a piedi a sud-est del Santuario di Heian, è famoso per la sua grande porta Sammon, per le pitture delle porte scorrevoli dell’edificio principale (opera della Scuola di Kano nel XVI secolo) ed anche per il suo giardino di pietre e di sabbia bianca che è uno dei migliori esempi dello stile Karesansui. Indirizzo: Fukuji-cho Nanzenji Sakyo-ku, Kyoto. Stazione della metropolitana Keage sulla linea Tozai; fermata dell’autobus Hosshojucho o Nanzen-ji-eikan-ji-michi-mae.

Il Tempio di Ginkaku-j. Il Tempio di Ginkaku-ji o "Padiglione d’Argento", 3 minuti a piedi dalla fermata dell’autobus Ginkakuji-mae, eretto nel 1489 per fungere da villa allo shogun Ashikaga Yoshimasa, che desiderava coprirlo di foglie d’argento. Desiderio non realizzato, fu trasformato in tempio buddista alla sua morte. Questo padiglione è classificato Tesoro Nazionale. Il suo giardino è un bell’esempio di Karesansui (giardino di pietre).Indirizzo: 2 Ginkakuji-cho, Sakyo-ku, Kyoto. 3 minuti a piedi dalla fermata dell’autobus Ginkakuji-mae sulla linea 5.

La villa Shisendo. Si trova 3 km a nord del Padiglione d’Argento. Il delizioso giardino che ospita una cascata è composto di sabbia bianca e di azalee.

THE B KYOTO SANJO ***

4 Notti in Pernottamento e prima colazione

Camera:
*.* Nestled in a perfect location for sightseeing, dining and nightlife the hotel b Kyoto Sanjo gives you easy access to Kyoto's most precious treasures. It's mere one-minute walk to two train stations, Sanjo and Sanjo Keihan, which will whisk you to the legendary "Sanjo Ohashi Bridge" traversing the Kamo River.
The Sanjo Ohashi Bridge is known as the starting point of the Tokaido's road's 53 stages, dating back to Japan's Edo Era, making it an ideal landmark for starting your Kyoto adventure. Families will also be delighted to find that the b kyoto sanjo has all non-smoking rooms. The rooms are sleek and modern in design yet still maintain a style that is uniquely Japanese. In the lobby complimentary, self-serve coffee is available 24/7. Servizi hotel : Wi-Fi Aria condizionata Riscaldamento Fax Noleggio Biciclette Ascensore Parcheggio all'aperto Business Center Sicurezza 24 ore Lavanderia Free Wi-Fi Recepcion 24H* Servizi camere : Aria Condizionata Riscaldamento Linea cortesia Serratura magnetica TV Telefono Asciugacapelli Scrivania Voltaggio Wi-Fi Asse da stiro* Ferro da Stiro* Free Wifi Distanze : Aeroporto : km. 98 : mts. 900 Centro Città : km. 1 : mts. 100 Fiera : km. 7 : mts. 500 Ferrovia : mts. 300 Autobus : mts. 300 Metro : mts. 300 Porto : km. 61 : mts. 500 Spiaggia Campo Golf Impianto sciistico


Alcune informazioni su...


Maldive

Il mare con le sue mille sfumature di colore, dal verde, al turchese, al blu intenso che si estende a perdita d'occhio, spiagge bianche di sabbia finissima e la sensazione magica di sentirsi fuori dal mondo... ecco a voi le Maldive! Lasciatevi incantare dalla natura incontaminata e dal più autentico contatto con essa, vivete un'esperienza alla Robinson Crusoe su isole "sperdute" circondate dalla distesa sconfinata di acqua cristallina e in Resorts straordinari!


Giappone

Il Giappone a volte è oggetto di pareri che sono frutto di semplificazioni e preconcetti, ma il modo migliore per capire veramente questa nazione è liberarsi da ogni pregiudizio! Tra l'elegante formalità del galateo giapponese e le asettiche gallerie di negozi, passando per le genuine feste rurali, ogni visitatore riesce a elaborare una propria personale visione del Giappone. Sia che finiate per fotografare una riproduzione della Torre Eiffel o che vi ritroviate a fare surf in una piscina con le onde, partite pronti alla scoperta e preparatevi a restare stupefatti!


Singapore

Sei interessato a questa offerta?
Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto
Viaggiatori e...

Inserisci i tuoi dati

Nome e Cognome
E-mail
Telefono
Data partenza
Data ritorno
Città di partenza
 Viaggio di nozze
 
Dettaglio servizi richiesti
Se sei cliente di un'agenzia "Viaggiatori e..." scegli qui:
 
Informativa sulla privacy:
Il sottoscritto presta il suo consenso al trattamento dei dati personali ed all' utilizzo degli stessi per fini indicati nella informativa di Idee per Viaggiare.
 Accetto
 Non accetto